domenica 30 settembre 2012

Tripudio di bellezza fatta in casa in salsa d'autunno

Domenica, dolce domenica ... Fuori pioviggina, e io ho un'intera, bellissima, impagabile giornata da dedicare tutta alla mia bellezza. 



Tiro fuori le mie ricette di bellezza home made, uno sguardo veloce alla dispensa e al frigorifero per verificare di avere tutti gli ingredienti a portata di mano, e posso dare il via alla mia home - spa. 

Parte 1: Pulizia dolce del viso. 

Non la faccio mai dall'estetista, perché mi infiammo la pelle, e quindi mi dedico ad un bagno di vapore con acqua bollente e le ultime foglie di mentuccia del vaso sul balcone. La menta ha rinomate proprietà astringenti che non possono che fare bene alla mia pelle impura causa l'ultimo mese particolarmente strettante. 


Parte 2: maschera decongestionante viso 

Realizzo una maschera a base di yogurt bianco biologico, piuttosto denso, un paio di carote grattuggiate finemente, che regalano una sferzata di vitamina C alla pelle del viso, e due gocce di acido jaluronico Skinceuticals. In questo modo associo le proprietà addolcenti dello yogurt e dello jaluronico alla forza antiossidante delle carote. Lascio tutto in posa per almeno 10 minuti, e poi risciaquo con una salvietta in microfibra imbevuta di infuso di camomilla.

 



Parte 3: scrub corpo 

Mescolo la mia crema idratante basic, la Nivea Idratante, con due generosi cucchiai di farina di mandorle e mi cospargo il corpo umido, insistendo a strofinare bene sulle parti più ruvide o dove vedo che sta venendo via l'abbronzatura. La farina di mandorle è talmente delicata che non rischio "l'effetto grattuggia fastidioso" che danno gli scrub commerciali. Risciacquo con acqua tiepida.



Parte 4: impacco viso nutriente

Mescola l'olio di jojoba, non comedogeno e molto ben tollerato dalla mia pelle, con una goccia di olio essenziale di lavanda, purificante, e applico poche gocce sul viso, insistendo sulle palpebre e sul contorno occhi e sul collo.  Massaggio in modo che si assorba. 




Parte 4: impacco corpo idratante:

Non lo uso sul viso, ma sul corpo per quando mi riguarda non c'è nulla di altrettanto efficace dell'olio di mandorle dolci. Lascio macerare per qualche ora prima di applicarlo olio di mandorle e fiori secchi di camomilla: in questo modo regalo alla pelle un'idratazione profonda unita ad una componente lenitiva che addolcisce il più possibile la pelle. 



Una centrifuga di mele e qualche acino di uva da mangiucchiare mentre mi godo la mia scorta di giornali del fine settimana, e posso celebrare degnamente l'arrivo dell'autunno! 


2 commenti: